Se stai cercando Nopron sciroppo sei nel posto giusto! Di seguito troverai un breve riassunto di quello che è successo negli ultimi anni a questo farmaco. La storia per fortuna ha un lieto fine, continua a leggere per trovare la soluzione 🙂

Il Nopron sciroppo è un farmaco principalmente utilizzato in pediatria come calmante/sonnifero per bambini irrequieti o che fanno fatica a dormire la notte. Il principio attivo che svolge l’effetto terapeutico si chiama NIAPRAZINA, molecola inizialmente studiata come antistaminico ma che nel tempo è stata utilizzata maggiormente per il suo principale effetto collaterale: come moltissimi antistaminici di prima generazione infatti anche la niaprazina ha un notevole effetto sedativo.

Nopron sciroppo è stato regolarmente venduto in Italia fino a qualche anno fa con ricetta bianca valida 6 mesi o 10 confezioni. Questo fino al 2012 anno in cui il produttore non ha volontariamente rinnovato l’AIC rinunciando quindi alla distribuzione del farmaco creando il primo grande problema a tutti coloro che lo stavano utilizzando.

Chi non ha voluto o potuto rinunciare alla terapia sì è dunque dovuto ingegnare in altra maniera per reperire il farmaco. Per fortuna il produttore non ha rinunciato del tutto alla distribuzione dello sciroppo che rimaneva in vendita in altri paesi europei. I pazienti, con una procedura un po’ più complicata, rivolgendosi alle farmacie internazionali del Vaticano e della repubblica di San Marino potevano ancora reperire il prodotto per i propri figli.

Perché parliamo al passato? Perché è notizia di poche settimane fa che anche le farmacie internazionali stanno facendo fatica ad ordinare lo sciroppo Nopron (si dice che questa irreperibilità possa durare almeno fino a fine anno).

Nel frattempo i farmacisti, consci di questa situazione, si stavano organizzando per allestire nei propri laboratori lo sciroppo galenico di niaprazina. Ma ecco puntuale un altro intoppo: la materia prima di difficile importazione dai produttori asiatici è arrivata ai distributori italiani ma non ha superato i rigidi standard qualitativi richiesti dall’Unione Europea, quindi il lotto è stato interamente scartato e rispedito al mittente.

Quindi niente Nopron in Italia, niente Nopron importato dall’estero e niente niaprazina sciroppo galenico…… chi ha risolto questa difficile situazione? Lo stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze! Sì, esatto, gli stessi che producono la cannabis terapeutica!! Il farmaceutico militare è un presidio statale deputato, tra le altre cose, proprio a questo compito: recuperare, stoccare, produrre tutti quei farmaci orfani che l’industria non produce più (o di difficile reperibilità)  ma ancora utili per la propria popolazione.

Il paziente dovrà inviare qualche modulo firmato dal proprio medico per la richiesta formale, per la fatturazione e spedizione del farmaco. In alternativa è possibile lasciare le pratiche burocratiche alla vostra Farmacia di fiducia.

La confezione che viene consegnata è composta una bustina di polvere contenente 600mg di Niaprazina da versare dentro un flacone e ricostituire con acqua fino alla tacca che corrisponde ai 200ml.  Una volta ricostituita, la sospensione avrà scadenza di 30 giorni.  Prima di assumere il farmaco è necessario agitare bene il flacone. Gli eccipienti contenuti nella bustina sono: saccarosio, acido tartarico, sorbato di potassio, aroma fragola, colorante giallo tramonto (E110). La soluzione è quindi già zuccherata e aromatizzata ma il produttore consiglia lo stesso di assumerla insieme ad altre bevande dolci.

Per qualsiasi informazione potete contattarci ai seguenti recapiti:
Telefono: 0541.692912
Email: farmacia@amarissimo.it
Whatsapp: 3913153300